UNA TRIBU’ CHE DANZA – WORKSHOP CON ROBERTO LUN ( PARTE 2°)

UNA TRIBU’ CHE DANZA –  WORKSHOP CON ROBERTO LUN ( PARTE 2°)

UNA TRIBU’ CHE DANZA – WORKSHOP CON ROBERTO LUN ( PARTE 2°)

TUTTI I WORKSHOP SONO RISERVATI AI SOCI CONTAINER12

5 Aprile 2014

dalle 14.00 alle 18.00

Programma:

UNA TRIBU’ CHE DANZA
Il tema verrà sviluppato attraverso una ricerca gestuale e coreografica basata sulla tecnica della Contact Improvisation.
Il gruppo dei partecipanti sarà così stimolato a indagare e percorrere i significati antropologici del gesto danzato, esplorando la parte etnica e tribale che è all’origine di ogni movimento e che in essa trova la parte più vibrante e ancestrale del suo comunicare.
Un linguaggio che si sviluppa e cresce nel gruppo di lavoro e col gruppo di lavoro trasformandolo in una tribù che danza, in un clan capace di comunicare attraverso la danza la propria crescita di identità corporea.

Il workshop è accessibile a tutti. La prima parte è un riscaldamento guidato per risvegliare e potenziare le funzioni motorie del corpo e attivare i sensi. Questo permette al partecipante una conoscenza più profonda del corpo e di accedere così alla propria memoria fisica, modificandola e arricchendola, scoprendo le grandi potenzialità che il nostro corpo ci mette a disposizione. Nella seconda fase impariamo le diverse tecniche della C.I. Il contatto fisico, rotolare, cadere, seguire, sostenere, sollevare, le leve, le prese, il pavimento come sostegno. Esplorare le varie altezze alle quali ci si può muovere da soli, con uno o più partner. Usare il proprio peso e quello degli altri per una danza dove l’ascolto è fondamentale. Questo lavoro consente una conoscenza più profonda dell’imprinting genetico che guida i nostri gesti per poter poi modificare il nostro linguaggio corporeo. Verranno utilizzati PHYSIOBALL di varie grandezze se la preparazione tecnica del gruppo lo consente ci si avvicinerà alla tecnica dei salti e delle prese. La terza fase sarà un lavoro minimale e specifico di ricerca del singolo, con un partner o in gruppo, alternando i modi abituali della percezione nella danza, si vuole esplorare come i sensi siano determinanti per il nostro movimento e per la nostra personale visione estetica. Focalizzando la ricerca visiva e tattile si riesce a sviluppare la capacità d’improvvisazione e coreografica passando attraverso il desiderio di comporre la propria esperienza. Ciascun incontro termina con una danza libera (round roboni) e un warmdown (rilassamento).

***********************************************************************************************************************
Roberto Lun, coreografo, regista, danzatore, performer, e videomaker.
Tiene corsi annuali e stages di Contact Improvisation e Danceability nelle più importanti accademie italiane ed estere: Civica Scuola D’arte Drammatica Di Milano sezione teatrodanza, MA&S, Accademia Danza di Susanna Beltrami , teatroprimostudio e misferodestroteatro, CID Centro Internazionale della Danza di Rovereto, – Gumma University 1995/2000 high & dance school di Maebashi e Tokyo. 
Coreografo, della Cerimonia di Apertura delle Paraolimpiadi Invernali di Torino 2006, dello spettacolo Rakam, per la serata di gala del Premio Danza & Danza, dello spettacolo I-Ching rappresentato in Marocco, Stati Uniti e a San Pietroburgo. Regista degli spettacoli Magister Ludi – Blind – Schneeberg Film e Performance – Medea Good Girl – Un’ora prima del consueto – Lettera d’amore.
Si è specializzato nella tecnica della Contact Improvisation, Real Time Composition e Authentic Movement con Daniel Lepkoff, Lisa Nelson, Howard Sonenklar, Andrew de L.Harwood (USA), Dieter Heitkamp (Tanzfabrik Berlin), Michael Linehan (CAN), Monica Francia (I). Danceability con Alito Alessi.
Crea video e coreografie multimediali.

Contributo per la partecipazione al workshop: 50 €
Per accedere al workshop è necessario iscriversi all’Associazione Container12
Costo della tessera: 10 €

Iscrizione:

Le iscrizioni si ricevono entro il 1° aprile 2014. Per effettuare l’iscrizione è necessario versare la cifra dovuta al momento dell’iscrizione tramite bonifico bancario e inviare scansione del pagamento a: mainetti.emma@gmail.com

Versamento: Intestato a CONTAINER12 c/c n. 1222 – Banca CREDEM – Ag.2 – Brescia – IBAN: IT66G0303211201010000001222
Sede:

 Il workshop si svolgerà presso lo Spazio Container12 – Via Carducci 12/E Botticino Sera  – Brescia ( Italy)
Come arrivare: 
* in auto:
- uscire dall’autostrada a Brescia Centro
- Prendere la tangenziale sud in direzione Verona
- Prendere l’uscita S. Eufemia
- Percorrere Via Serenissima, sempre diritto superando la rotonda
- Prendere lo svincolo per Verona
- Percorrere Viale S. Eufemia
- Svoltare a sinistra in Via della Musia ( direzione Caionvico)
- Svoltare a destra al termine della via in Via Carlo Goldoni
- Proseguire sempre dritto fino a vedere il cartello ” Botticino”, subito dopo troverete un bar tabacchi sulla destra che si chiama “Bar Arcobaleno”, lì svoltate a destra seguendo l’indicazione campo da rugby. Alla fine della via svoltate a sinistra e poi la prima a destra ( dopo l’indicatore di velocità) è Via Carducci.
*con i mezzi pubblici:
dalla stazione di Brescia:
prendere la metro fino a P.zza Cesare Battisti ( fermata san Faustino). In Piazza Cesare Battisti prendere la linea 11 direzione Botticino, la fermata si chiama Metro San Faustino. Chiedere all’autista di indicarvi la fermata del bar tabacchi Arcobaleno a Botticino. Una volta scesi svoltate a destra al bar Arcobaleno seguendo l’indicazione campo da rugby. Alla fine della via svoltate a sinistra e poi la prima a destra ( dopo l’indicatore di velocità) è Via Carducci.

per info e iscrizioni:

339 7632822 – mainetti.emma@gmail.com – www.container12.it